sabato 24 marzo 2018

Le giornate Fai e il teatro, due vuoti per Crescentino

Sono in corso oggi e domani le giornate del Fai, il Fondo Ambiente Italiano, che invitano i cittadini a visitare alcuni dei luoghi più belli e rappresentativi del nostro Paese.
Anche noi di Crescentino fino al 2014 abbiamo avuto le giornate Fai, con le visite guidate verso alcuni degli obiettivi significativi della nostra storia. Ve le ricordate?
Piccoli momenti di ripasso della nostra cultura.
Poi le giornate Fai sono sparite.
Com'è sparita la stagione teatrale che per anni ha rallegrato il teatro Angelini sotto la guida sia di Giovanni Mongiano, oggi tornato ad organizzare nella sua Fontanetto, sia poi con Magda Balboni, mia severa oppositrice in Consiglio Comunale ma comunque sempre più corretta che non il Presidente del Consiglio Comunale Dario Gallo, da me scelto, che me ne ha fatte più di Bertoldo in Francia dopo il suo abbandono della Maggioranza (in verità, ho dovuto andarlo a cercare su internet per trovare il nome che non ricordavo più. Pensa te che tracce ha lasciato).
Anche dietro il FAI c'erano i rapporti di Magda Balboni con il Fondo. Era un modo diverso di lavorare, che badava agli interessi della collettività più che alle beghe politiche. Almeno all'epoca, perché poi con l'Amministrazione successiva i suoi legami si sono spezzati. Non si poteva: troppa ruggine si era accumulata sui rapporti. E smetto qui, il resto lo sapete già voi. 
Però, avendo il personaggio adatto in Giunta o il Consiglio, anche questa Amministrazione avrebbe potuto cimentarsi nelle due imprese... 
Invece, pazienza. 
(intanto la Sovrintendenza è stata chiamata da alcuni cittadini a occuparsi di Piazza Caretto che minaccia di essere rifatta dal Vice)

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Non sogni, la cultura a crescentino non esiste da anni se non per iniziative delle singole associazioni.
Sicuramente in questo ultimo anno rinascerà come per magia pre elettorale.
Verità

MAURO AT LARGE ha detto...

Sono appena tornato da un giro in Oltre Po Pavese e Valli Piacentine in occasione del week end del Fai, le cose che ho visto sono insolite, due case private, una a Mornico Losana in provincia di Pavia e una a Bobbio ( Val Trebbia ) , un castello ora privato e un palazzo signorile quello di Bobbio, pieni entrambi di mobili d'epoca, tendaggi, preziosi pavimenti.

Crescentino ha le sue confraternite, il Santuario che deve essere rilanciato , il teatrino del palazzo comunale ed e' vero che le giornate del Fai si tenevano anche qui.

Ora il nulla, e dire che proprio queste giornate attirano decine e decine di persone e Crescentino potrebbe lavorare IN SINERGIA con le vicine colline monferrine ricche di luoghi da visitare e le Grange dove la coltivazione del riso, la degustazione di prodotti tipici e le visite alle vecchie cascine ( qualche tempo fa ho fatto una visita guidata a Castell'Apertole in una vecchia cascina con tanto di guide ) .

SVEGLIA!!!

Mauro Novo

Marinella ha detto...

Il Santuario, caro Mauro è tutti, non è mai stato in questa condizione tristerrima. Che dolore

Marinella ha detto...

Naturalmente l'accento sulla "e" lo ha messo l'orrido correttore che non si fa mai i fatti suoi

Tito ha detto...

All'ego ipertrofico del blogger era piaciuto "mauro è tutti"

MAURO AT LARGE ha detto...

caro Tito, vuole gestire lei il blog? Le ricordo che lo faccio per hobby, un hobby faticoso e di gran responsabilità, nella giornata di lunedi' piu' di un'ora dedicata a Mauro at large con un mio scritto e 5 pubblicazioni richieste da impaginare ed editare altro che ego ipertrofico
il blogger

Tito ha detto...

Nessuno vuole toglierle il blog ma ciò non impedisce a ciascuno di proporre i propri commenti

Marinella ha detto...

BUONA PASQUA A TUTTI