mercoledì 1 luglio 2015

Nicoletta Ravarino: un Saggio dell'Asilo e un grazie a Bianca e Caterina (e a tutti)

La più bella risposta a tanti pensieri negativi che attraversano in questi giorni la nostra Comunità, è questa recensione di uno spettacolo al teatro Angelini, con complimenti doverosi e condivisi all'Asilo già delle suore. Brave ragazze!!!
Marinella
*******************************


di Nicoletta Ravarino

Vorrei spendere ancora poche parole per fare i complimenti alle mie amiche Bianca Ratto e Caterina Borgondo per il miracolo che sono riuscite a compiere. Una struttura in forte difficoltà' nonostante il sostegno di molti Crescentinesi rischiava di chiudere ed invece l'altro giorno ha dato segni di straordinaria vitalità' nel modo più bello: dimostrando con i fatti il risultato grazie ad un saggio di fine anno bellissimo, con più' di 60 bambini che frequentano la struttura.

I complimenti alle insegnanti che con tenacia e pazienza in poco più di un mese hanno organizzato un intrattenimento che parlava di emozioni e di come vincere le paure che tutti abbiamo e ci portiamo dietro talvolta anche da grandi, ma che se affrontate nel modo giusto creano persone sicure. 

Dietro a tutto un grosso lavoro di educatore e di gruppo, per un risultato sotto gli occhi di chi come me lunedì 18 giugno era al Teatro Angelini.

Tutto è' iniziato con una bella e lunga canzoncina in inglese  con il maestro James  con risposte alla domanda " come mi sento oggi.? "Allegro, triste arrabbiato...".

Scenette deliziose sulla paura del buio nel bosco e come vincerla , sulla gentilezza che illumina il mondo che ci circonda, che con Il girotondo che sconfigge la strega Rabbia sono state un. crescendo; ma per me la più' bella e' stata la minestra della amicizia. 

Ve la racconto : un contadino arriva in un paesino dove gli abitanti non si parlavano più
e chiede un po' di acqua ed un fuoco per insegnare ad una nonnina a preparare  un nuova e gustosa minestra. Chiede , rimestando, ad uno ad uno gli ingredienti necessari, e viene accontentato, prima da un bambino poi da un'altra bambina e da un'altra ancora; tutti partecipano e donano riuscendo a dare vita ad una deliziosa minestra da gustare insieme intorno ad un tavolo. Un messaggio di partecipazione e di gioia attraverso la condivisione, un messaggio forte dai piccoli per i grandi che qualche volta dimenticano.

Hanno concluso la festa due belle canzoncine inglesi e la consegna dei diplomi ai piccoli che a settembre inizieranno un'altra avventura: le elementari.

Si respirava un'aria speciale di serenità, nel vedere tutti quei bei bambini festosi, educati e ben preparati e disinvolti sul palco che ci ha ricompensati ( immeritatamente mi ci metto anch' io che in quel periodo ero la rappresentante del Comune nel CDA) del periodo  difficile di rinascita dell' asilo. 

Una scommessa difficile ma " missione compiuta" ed adesso non bisogna mollare perché' Crescentino e tanti genitori e bambini hanno bisogno che continui a funzionare bene con un'offerta formativa dinamica per andare incontro alle esigenze delle famiglie con fasce orarie più' ampie ed utenze con esigenze legate ad un mercato del lavoro variegato.

Mi permetto intanto di invitarvi a diventare sostenitori (bastano poche decine di Euro) per aiutare con il vostro libero contributo la sopravvivenza di una struttura importante in un momento in cui i fondi pubblici destinati a questi enti sono sempre più scarsi ed i costi di gestione sono impattanti. Gli sforzi fatti finora hanno permesso di salvaguardare posti di lavoro ma anche di crearne di nuovi, cosa di non poco conto in un periodo di crisi e di servizi che si riducono.

4 commenti:

MAURO AT LARGE ha detto...

un lavoro ammirevole di volontariato, un asilo che e' un fiore all'occhiello non solo per la nostra Crescentino, ma per tutto il circondario

mauro novo

g4 ha detto...

Volontariato nel senso che l'asilo non si paga?

MV ha detto...

Che spirito creativo caro G4... Perché a lei viene soltanto in mente di non pagare, e non le viene in mente invece che Bianca e Caterina lavorano gratis??? Non le piace eh)))

MAURO AT LARGE ha detto...

Bianca e Caterina non sono pagate e lavorano gratis , come lavoro gratis io a tenere aperto il blog e come Marinella usa del suo tempo libero a tenere aperto questo blog....

a volte le polemiche meglio lasciarle nella tastiera, si rischia di dire sciocchezze caro g4

il blogger